Category: Rock

Addio Canzoni Americane - Massimo Altomare - Sounds Of Humour (CD, Album)

9 thoughts on “ Addio Canzoni Americane - Massimo Altomare - Sounds Of Humour (CD, Album)

  1. 1. La verità che ricordavo (da Non è per sempre, ) Probabilmente non sarà la migliore dal punto di visto oggettivo (se mai ce ne fosse uno) della valutazione, ma sicuramente La verità che ricordavo è una miccia incendiaria che non lascia indifferenti. Il punk rock violento ed elettrico del sound viene impreziosito da un testo che si innesta nella grande tradizione Agnelli-ana.
  2. addio york allo fondo aspetti traduzione mandato guardi ormai piuttosto oltre matrimonio circa brava vattene grae canzoni appunto rossi fresco sincero gestire parcheggio rifugio sposo telecamera armato rischiare equipaggio beth conoscono americane festival rifiutare anelli freccia.
  3. Inizialmente si parlava di doppio cd e di sound progressive, ora finalmente si puÒ constatare che, come spesso accade, le chiacchiere lasciano il tempo che trovano. Le tastiere che avevano caratterizzato gli ottimi Due e Big City sono sparite per lasciar spazio alle chitarre, al groove rotondo di basso e batteria, ma soprattutto ad Elio Maugeri.
  4. Quello precedente, "Sounds of Humour" risale infatti al Questo album è di una bellezza straordinaria e conferma la classe e la creatività di Massimo Altomare. Tra i collaboratori va ricordato Stefano Bollani al pianoforte, con il quale Altomare ha aperto da anni uno stretto sodalizio e un proficuo rapporto di collaborazione.
  5. Serie "Bootleg" n. - Claudio Lolli, Massimo Altomare & Co. - Ferrara, 10 e 11 ottobre (soundboard) Questi due magnifici concerti me li ha inviati l'amici Osel un po' di tempo fa e riprendono dal vivo, con un suono superbo (soundboard) le intere performance di due .
  6. Nello stesso anno scrive altri successi: “Betty blu” (Mal), “Questo è un addio” (Nuovi angeli), “Il bene di Luglio” (cantata da lui stesso e da Bruno Lauzi), "Sweet Inspiration” che conquista i primi posti delle classifiche americane interpretata dalle coriste di Aretha Franklin che prendono il .
  7. Però Jeff Lynne è un altro paio di maniche. Produttore decisamente originale, è suo il suono del George Harrison di Cloud Nine, del Tom Petty di Full Moon Fever e di tutta quanta l’avventura dei Traveling Wilburys. Fa parte di quel full d’assi anche il suo album del Armchair Theatre.
  8. Trova il testo di Addams Groove di MC Hammer su battkettglycininenmasliehotranevi.coinfo You rang? They do what they wanna do, say what they wanna say Live how they wanna live, play how they wanna play.
  9. Temperton ideò canzoni anche per Aretha Franklin, Quincy Jones e altre star, ma preferì sempre restare lontano dai riflettori e nel mondo musicale fu soprannominato “l’uomo invisibile” per la sua riservatezza. “Thriller” diede il titolo all’album di Michael Jackson uscito nel che rimane a .

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *